1. Home
  2. /
  3. Prodotti
  4. /
  5. Riflessi
  6. /
  7. Ossessioni. Un antropologo e...

Ossessioni. Un antropologo e un artista nel manicomio di Collegno

15.00

Product ID: 5742Collana: 34Codice ISBN: 978-88-628-0111-9
Categoria: Saggistica
Numero di pagine: 160

Descrizione

Trascorsi due anni dal suo ricovero, il T. cominciò ad applicarsi a lavori d’intaglio sull’osso foggiando oggetti strani e specialmente facce umane, che volentieri, e anche spontaneamente, regalava. In questa lavorazione egli non tardò ad acquistare una perizia tutta speciale, nonostante la limitazione dei mezzi di cui disponeva. Gli utensili impiegati furono sempre da lui stesso foggiati, e risultano essenzialmente costituiti da frammenti di vetro, fili di ferro, chiodi, pezzi di latta, schegge di pietra; per lo più saldamente montati su rozzi manichi di legno o di osso. Tali strumenti egli s’ingegnava di aguzzare o di affilare, con paziente strofinio, su mattone o su pietra; per appiattire chiodi o scheggiare pietre si valeva anche, come percussore, di qualche nocciolo di pietra dura.

Giovanni Marro, psichiatra e antropologo, impiegato nei primi del ’900 nel Regio Manicomio di Collegno (Torino)



Recensioni